Prevenire la Cataratta

Una delle cause dell’insorgenza della cataratta è il danno ossidativo provocato dai radicali liberi sul particolare metabolismo del glucosio nel cristallino. Più radicali liberi sono presenti nell’organismo, più cellule vengono compromesse e, di conseguenza, è anche più probabile che si sviluppi la cataratta. Lo stress ossidativo è favorito, tra l’altro, da fumo, diabete ed esposizione alla luce che danneggiano le proteine del cristallino e ne provocano l’opacizzazione. Il più importante meccanismo di protezione del cristallino è basato sulla presenza di glutatione e di luteina.

Il ruolo dell’alimentazione è fondamentale:

  • nella prevenzione della cataratta,
  • per ridurre il rischio di cataratta,
  • per mantenere integro l’occhio,
  • per difenderlo dall’invecchiamento,
  • per farlo funzionare bene

Si può prevenire la cataratta, non solo, con un giusto apporto di antiossidanti e con un corretto stile di vita ma anche con altri fattori nutrizionali che, se non mancano nella dieta di tutti i giorni, possono ridurre l’insorgenza della cataratta.

Come si previene la Cataratta?

Per ridurre le cause della cataratta è importante

  • una alimentazione ricca di cibi contenenti, antiossidanti naturali, vitamina C vitamina E, vitamina A,
  • l’uso di occhiali da sole,
  • il controllo dei livelli di zuccheri nel sangue,
  • l’astensione dal fumo, l’uso moderato di alcoolici,
  • un corretto stile di vita.

È possibile prevenire la Cataratta?

Con un’alimentazione adeguata che prevede il consumo di verdure a foglia scura. Sono numerosi gli studi in letteratura che riportano la possibilità di agire contro la formazione della cataratta mangiando verdure a foglia scura che contengono antiossidanti come la luteina, e la zeaxantina (che si trovano nella retina e nel cristallino). La luteina è un potente antiossidante presente nella macula e nel cristallino, la lente naturale dell’occhio che, con l’avanzare dell’età, può opacizzarsi fino a diventare cataratta. L’assunzione di luteina può prevenire non solo la cataratta ma anche la maculopatia.

Come si fa ad assumere più luteina?

Con gli alimenti che ne sono ricchi come

  • spinaci
  • cavoli
  • lattuga
  • broccoli
  • peperoni
  • kiwi
  • albicocche

e questi sono solo alcuni.

Come si fa ad assumere più antiossidanti?

Gli antiossidanti sono contenuti in

  • cavolo riccio
  • spinaci
  • cavolo nero
  • cime di rapa
  • barbabietola rossa
  • radicchio
  • zucchine

e questi sono solo alcuni.

Come si fa ad assumere più glutatione?

L’organismo sintetizza da solo il glutatione, si può favorirne la produzione mangiando alimenti che stimolino questo processo

  • proteine magre ad alto valore nutrizionale
  • il pollame magro
  • le proteine del siero del latte
  • i prodotti lattiero-caseari
  • gli yogurt privi di antibiotici e ormoni

inoltre contengono i precursori del glutatione

  • asparagi,
  • patate,
  • peperoni,
  • carote,
  • cipolle,
  • broccoli,
  • avocado,
  • zucca,
  • spinaci,
  • pomodori,
  • pompelmi,
  • mele,
  • arance,
  • pesche,
  • banane,
  • meloni

e questi sono solo alcuni.

Come si fa ad assumere più vitamine?

La vitamina C si assume mangiando

  • agrumi
  • fragole
  • kiwi
  • melone
  • uva
  • cavolfiore
  • pomodoro
  • zucchine
  • broccoli
  • peperoni

e questi sono solo alcuni.
Diversi studi raccomandano di assumere vitamina C che può migliorare la salute degli occhi e prevenire la formazione della cataratta.

La vitamina E si assume seguendo un’alimentazione ricca di frutta e ortaggi di vari colori che contengono sostanze naturali (fitochimici) che aiutano a restare in salute mangiando

  • cereali interi
  • legumi in genere
  • verdure a foglia verde
  • spinaci
  • mandorle
  • semi di girasole
  • germe di grano
  • burro di arachidi
  • cavolo nero
  • avocado
  • mango
  • nocciole
  • bietola

e questi sono solo alcuni.
La vitamina E contiene antiossidanti che possono proteggere gli occhi dai danni provocati dai raggi UV.

Come si fa ad assumere più antiossidanti?

La vitamina A con i cibi che ne sono ricchi come ad esempio

  • latte
  • uova
  • fegato

e questi sono solo alcuni.

Colori sbiaditi e ingialliti

Il corretto stile di vita che riduce il rischio di cataratta prevede

Proteggere gli occhi dal sole

Alcuni raggi del sole favoriscono lo sviluppo della cataratta. In particolare sono i raggi UVA e UVB che oltre a facilitare la cataratta possono provocare la degenerazione maculare o maculopatia.
È consigliato utilizzare

  • occhiali con lenti polarizzate in modo da ridurre anche il fastidio causato dalla sensibilità al riverbero della luce
  • filtri selettivi a protezione dai raggi UVA e UVB

Proteggere gli occhi davanti agli schermi TV e PC

Non esistono studi che collegano lo sviluppo della cataratta all’uso del monitor, ma è certo che anche gli schermi generano radiazioni se pure di basso livello.
È quindi prudente

  • posizionarsi ad almeno 35 cm dal computer o dal televisore
  • limitare il tempo di esposizione continua a questi schermi
  • usare occhiali con filtro blu

Evitare il fumo e ridurre gli alcoolici

Il fumo rilascia radicali liberi nel corpo, riducendo la capacità di riparare i danni.
È prudente non fumare.
È prudente anche ridurre l’uso di alcoolici che potrebbero compromette la stabilità del calcio nel cristallino.

Fare ginnastica, praticare sport

Muoversi regolarmente, almeno 2 ore a settimana. Il rischio di cataratta si riduce con una camminata a passo veloce o anche con un esercizio fisico se pure moderato.
La cataratta è legata al diabete.
Il sovrappeso e l’obesità incidono sul rischio di sviluppare cataratta.

Studio di Savignano Sul Rubicone
Via Gaio Sabino, 3
Tel. +39 0541 94 44 75
mail: giorgio@bravetti.it

Studio di Bologna
Via Bellacosta, 44
Tel. +39 051 644 83 25
mail: giorgio@bravetti.it