Quando inizia la miopia?

Nella maggior parte dei casi la miopia si manifesta in età scolare, ma l’età di insorgenza della miopia può variare perché esistono diversi tipi di miopia e diversi tempi di insorgenza della miopia e, proprio in relazione a questo, ci sono diversi tempi di insorgenza delle miopia.

Tipi di miopia

Miopia semplice

è la forma più comune e più diffusa. In genere la miopia inizia nell’età compresa fra i 7/8 anni e i 15/16 anni. Si manifesta nell’infanzia, nel periodo dello sviluppo o dopo la pubertà. La miopia continua a crescere, ad aumentare e a peggiorare fino all’età dei 24/28 anni poi si stabilizza. Questa forma di miopia ha caratteristiche benigne.

Miopia associata ad altri difetti della vista

è molto frequente. E in questi casi la miopia si può manifestare assieme all’astigmatismo già presente alla nascita, allo strabismo e, dopo i 40/45 anni può associarsi alla presbiopia.

Miopia anisometropica

è quella con una elevata differenza tra la miopia di un occhio e quella dell’altro. La differenza di miopia tra l’uno e l’altro occhio è superiore alle 3/4 diottrie.

Miopia progressiva

è quella forma di miopia abbastanza rara, che se pure lentamente, continua ad aumentare, a crescere e a peggiorare negli anni.

 

 

Miopia transitoria

è associata, in genere, ad altre patologie generali o locali proprie dell’occhio. Si può manifestare in corso di diabete scompensato, miastenia, o in corso di infiammazioni oculari, traumi, glaucoma. La miopia scompare o si riduce in maniera significativa quando la patologia che l’ha causata viene curata e si risolve.

Miopia senile

in genere compare quando inizia l’opacizzazione del cristallino cioè nella fase iniziale della cataratta. E’ frequente infatti che, quando comincia la cataratta, chi portava gli occhiali per leggere smetta di usarli proprio perché l’iniziale cataratta rende miope l’occhio e consente di vedere bene da vicino senza occhiali ma peggiora la vista da lontano.

Miopia congenita

è già presente alla nascita, spesso si manifesta nei bambini prematuri, in genere è destinata a diventare una miopia elevata, può associarsi ad altre anomalie dell’occhio, della retina e del fondo oculare.

Miopia degenerativa

è una forte miopia e si accompagna, soprattutto dopo i 30/40 anni e più ancora negli anni successivi, ad alterazioni della retina e del fondo dell’occhio come maculopatia, degenerazione della retina centrale, degenerazione della retina periferica. A volte può diventare una miopia invalidante.

 

Quando termina la crescita della miopia?
Quando si stabilizza la miopia?

Nella maggior parte dei casi il disturbo della vista di miopia si stabilizza nell’età compresa tra i 24 e i 28 anni ma l’età in cui il difetto refrattivo di miopia smette di crescere, di aumentare, di peggiorare e finalmente si stabilizza e si arresta e può variare secondo il tipo di miopia e il tempo di insorgenza della miopia.

Studio di Savignano Sul Rubicone
Via Gaio Sabino, 3
Tel. +39 0541 94 44 75
mail: giorgio@bravetti.it

Studio di Bologna
Via Bellacosta, 44
Tel. +39 051 644 83 25
mail: giorgio@bravetti.it